Giovanna Canzano
incontra intellettuali e politici

mercoledì 23 settembre 2020



 


Evento Facebook Live
Domenica 20 settembre 2020, H. 17.00

Giovanna Canzano
Presidente Associazione Cultura in Cammino

Presenta

L’APOCALISSE ed il KALIYUGA
ovvero LA FINE DEI TEMPI
ed Il FENOMENO UFO

relatori
Dario Del Buono
Alessandro Marcon
Eugenio Martucci
modera
Francesca Valletta

Dario del Buono è nato nel 1960 a Roma, nel panoramico quartiere di Montemario, all’epoca sub urbe della Capitale, perché l’attività di famiglia appena avviata era ed è nel punto più alto della città.
Figlio del noto Ufologo Eufemio Del Buono, è cresciuto potendo accedere ad una ben fornita libreria esoterica. Grazie alla passione della lettura ha cominciato a dedicarsi allo studio dell’esoterismo e di Ufologia.
Grazie all’opera di divulgazione del Padre ha  avuto la possibilità di conoscere molti dei protagonisti dell’intensa attività esoterica edi ufologia che in Italia ha caratterizzato il ventennio 1970/1990, fra i quali: Eugenio Siracusa, il Console Alberto Perego, Padre Gabriele, Angelo Pitoni,  Padre Pio, Umberto Di Grazia, Giorgio Di Bitonto, Monsignor Balducci, il Principe Alliata, Fratel Gino, Maurizio Arena e Massimo Del Fante.
Nella vita è stato Ufficiale dei Carabinieri, imprenditore artigiano e commerciante, rappresentante sindacale per le Pmi a livello provinciale, regionale, nazionale ed europeo. Ha firmato il primo contratto nazionale dell’alimentazione artigiana, ha partecipato sempre negli anni 90, alla stesura di molte leggi nazionali e recepimenti europei, fatto lotte sindacali anche attraverso la costituzione di Confederazioni delle PMI dell’alimentazione nella UE come Art Glace, fino ad arrivare a confrontarsi con la Dg Agricoltura della comunità Europea per discutere delle direttive inerenti la produzione dell’Alimentazione Artigiana.
A tutt’oggi è nelle Organizzazioni di Rappresentanza delle PMI,  studioso d’esoterismo, ufologia e divulgatore.

Alessandro Marconnato a Roma nel 1951, attualmente congedato per pensionamento dalla Soprintendenza Archeologica con la qualifica di funzionario alle tecnologie.
Ha effettuato molti viaggi all'estero, in particolare quelli in Egitto hanno dato l'impulso ad indagare sui misteri delle antiche civiltà. Si è così dedicato allo studio della storia meno conosciuta dell'umanità che lo ha portato a porsi diversi interrogativi ai quali ha cercato di dare una risposta anche allontanandosi dai confini, a volte alquanto ristretti, della scienza ufficiale, sempre cercando però di dare una risposta logica e quanto più documentata, ai misteri che avvolgono la storia dell'uomo quali: civiltà extraterrestri, Atlantide, Piramidi, reincarnazione. Sono in fase di pubblicazione i saggi: la molteplicità dell’Uno, la civiltà ipogea e il commentario a “le stanze di Dzyan”.
Tel.: 39-3403577401, Email: aleandros51@gmail.com

Eugenio Martucci, romano, ricercatore, ufologo, organizza conferenze ed eventi sulla spiritualità e la  e ricerca del benessere per l’uomo. E’, anche esperto di presenze nel paranormale. Studioso anche di scienze eterodosse.La passione per l’esplorazione e la ricerca di nuove tecnologie, sia nella vita quotidiana come investigatore e guardia giurata, sia per le  ricerche fatte per passione ed impegno,  lo portano come esperto di energie ad interessarsi alla free energy ed essere un tecnico per tutto quello che riguarda l’elettricità.
Le sue ricerche di antiche tecnologie perdute, lo portano a ricostruire nel suo laboratorio la Lampada di Dendera o pila Egiza o di Bagdad studiando antichi geroglifici. eugenio.energy@gmail.com
 (https://www.youtube.com/watch?v=ogXwYiovV70&feature=emb_title) 


Francesca Valletta nasce a Roma, e, dopo la laurea in architettura inizia un percorso che la porta a sperimentare nuovi orizzonti lontani dai suoi studi universitari.
Il suo primo approccio  è lo studio del buddismo e la sua pratica. Anche la meditazione trascendentale cattura i suoi interessi dal 1997, poi  un’altra tappa è l'architettura Vedica del Vasto e della cultura Vedica.
Continua lo studio con il Mabaratta e i Ramaya e i classici indù. Poi i registri akashici.
L’ipnosi regressiva e la meditazione profonda e guidata fanno da cornice per una ricerca interiore. Attualmente si sta interessando allo studio  delle medicine ancestrali amazzoniche e dei loro effetti.
Per ultimo, per adesso, l’aromaterapia degli olii essenziali e scienze olistiche.


Francesca Valletta - Dario Del Buono - Eugenio Martucci - Alessandro Marcon


mercoledì 16 settembre 2020

L’APOCALISSE ed il KALIYUGA ovvero LA FINE DEI TEMPI ed Il FENOMENO UFO


Evento Facebook Live
Domenica 20 settembre 2020, H. 17.00

Giovanna Canzano
Presidente Associazione Cultura in Cammino

Presenta

L’APOCALISSE ed il KALIYUGA
ovvero LA FINE DEI TEMPI
ed Il FENOMENO UFO

relatori
Dario Del Buono
Alessandro Marcon
Eugenio Martucci
modera
Francesca Valletta

Dario del Buono è nato nel 1960 a Roma, nel panoramico quartiere di Montemario, all’epoca sub urbe della Capitale, perché l’attività di famiglia appena avviata era ed è nel punto più alto della città.
Figlio del noto Ufologo Eufemio Del Buono, è cresciuto potendo accedere ad una ben fornita libreria esoterica. Grazie alla passione della lettura ha cominciato a dedicarsi allo studio dell’esoterismo e di Ufologia.
Grazie all’opera di divulgazione del Padre ha  avuto la possibilità di conoscere molti dei protagonisti dell’intensa attività esoterica edi ufologia che in Italia ha caratterizzato il ventennio 1970/1990, fra i quali: Eugenio Siracusa, il Console Alberto Perego, Padre Gabriele, Angelo Pitoni,  Padre Pio, Umberto Di Grazia, Giorgio Di Bitonto, Monsignor Balducci, il Principe Alliata, Fratel Gino, Maurizio Arena e Massimo Del Fante.
Nella vita è stato Ufficiale dei Carabinieri, imprenditore artigiano e commerciante, rappresentante sindacale per le Pmi a livello provinciale, regionale, nazionale ed europeo. Ha firmato il primo contratto nazionale dell’alimentazione artigiana, ha partecipato sempre negli anni 90, alla stesura di molte leggi nazionali e recepimenti europei, fatto lotte sindacali anche attraverso la costituzione di Confederazioni delle PMI dell’alimentazione nella UE come Art Glace, fino ad arrivare a confrontarsi con la Dg Agricoltura della comunità Europea per discutere delle direttive inerenti la produzione dell’Alimentazione Artigiana.
A tutt’oggi è nelle Organizzazioni di Rappresentanza delle PMI,  studioso d’esoterismo, ufologia e divulgatore.

Alessandro Marcon, nato a Roma nel 1951, attualmente congedato per pensionamento dalla Soprintendenza Archeologica con la qualifica di funzionario alle tecnologie.
Ha effettuato molti viaggi all'estero, in particolare quelli in Egitto hanno dato l'impulso ad indagare sui misteri delle antiche civiltà. Si è così dedicato allo studio della storia meno conosciuta dell'umanità che lo ha portato a porsi diversi interrogativi ai quali ha cercato di dare una risposta anche allontanandosi dai confini, a volte alquanto ristretti, della scienza ufficiale, sempre cercando però di dare una risposta logica e quanto più documentata, ai misteri che avvolgono la storia dell'uomo quali: civiltà extraterrestri, Atlantide, Piramidi, reincarnazione. Sono in fase di pubblicazione i saggi: la molteplicità dell’Uno, la civiltà ipogea e il commentario a “le stanze di Dzyan”.
Tel.: 39-3403577401, Email: aleandros51@gmail.com

Eugenio Martucci, romano, ricercatore, ufologo, organizza conferenze ed eventi sulla spiritualità e la  e ricerca del benessere per l’uomo. E’, anche esperto di presenze nel paranormale. Studioso anche di scienze eterodosse.La passione per l’esplorazione e la ricerca di nuove tecnologie, sia nella vita quotidiana come investigatore e guardia giurata, sia per le  ricerche fatte per passione ed impegno,  lo portano come esperto di energie ad interessarsi alla free energy ed essere un tecnico per tutto quello che riguarda l’elettricità.
Le sue ricerche di antiche tecnologie perdute, lo portano a ricostruire nel suo laboratorio la Lampada di Dendera o pila Egiza o di Bagdad studiando antichi geroglifici. eugenio.energy@gmail.com
 (https://www.youtube.com/watch?v=ogXwYiovV70&feature=emb_title) 


Francesca Valletta nasce a Roma, e, dopo la laurea in architettura inizia un percorso che la porta a sperimentare nuovi orizzonti lontani dai suoi studi universitari.
Il suo primo approccio  è lo studio del buddismo e la sua pratica. Anche la meditazione trascendentale cattura i suoi interessi dal 1997, poi  un’altra tappa è l'architettura Vedica del Vasto e della cultura Vedica.
Continua lo studio con il Mabaratta e i Ramaya e i classici indù. Poi i registri akashici.
L’ipnosi regressiva e la meditazione profonda e guidata fanno da cornice per una ricerca interiore. Attualmente si sta interessando allo studio  delle medicine ancestrali amazzoniche e dei loro effetti.
Per ultimo, per adesso, l’aromaterapia degli olii essenziali e scienze olistiche.


domenica 28 giugno 2020

'COVID-19 ed INTELLIGENCE'




ASSOCIAZIONE CULTURA IN CAMMINO
'COVID-19 ed INTELLIGENCE'
ANTONELLA COLONNA VILASI autrice
GIOVANNA CANZANO Presidente Associazione Cultura in Cammino
modera ETTORE LEMBO giornalista
intervengono
SALAMEH ASHOUR
EVALDO CAVALLARO
GUGLIELMO QUAGLIAROTTI
PAOLA VEGLIANTEI

VIR CRI
Bar Gastronomia
via P. Togliatti 131, Fiano Romano
30 giugno 2020, H. 19




Antonella Colonna Vilasi
Responsabile dell’Università Centro Studi sull’Intelligence – UNI – Ente di ricerca legalmente riconosciuto dal MIUR, MISE e dalla Commissione Europea, collabora in numerose riviste scientifiche, con articoli su Intelligence e Sicurezza. Insegna Intelligence in numerose agenzie ed Università. Nata a Civica Castellana, è sicuramente la prima negli studi di Intelligence in Italia, è docente universitaria americana e presidente del Centro Studi sull'Intelligence-UNI. È stata un'antesignana tra le autrici europee ad aver pubblicato una trilogia sui temi dell'intelligence. Collabora con numerose riviste scientifiche, con articoli su intelligence e sicurezza. Insegna in numerose agenzie ed università. Docente universitaria, saggista, analista, negli anni Venti la famiglia da parte paterna si è trasferita negli Stati Uniti.
Ettore Lembo
Palermitano, ma da anni risiede a Roma, giornalista, collabora ad alcuni giornali on-line: ‘La notizia punto net’; Il nuovo Picchio. Ideatore del ‘Il TG della porta accanto’ un canale su youtube realizzato con Carlo Dragonetti. E’ un giornalista fortemente orientato alla geopolitica, analista di politica interna, opinionista e retroscenista. Moderatore e relatore in diversi convegni di politica storia ed economia. Ha moderato il ConvegnoStoria 2018, e relatore al Convegno ‘Foibe’ organizzato da CulturainCammino.
Salameh Ashour
Imam, ex presidente della Comunità palestinese di Roma e del Lazio.
Evaldo Cavallaro
Laureato in Psicologia (1985 Roma), in Economia e Commercio (1981 Roma) ed in Scienze Politiche (1968 Roma). Psicologo e Psicoterapeuta (Formazione in Psicoterapia Ipnotica). Esperto di Ipnosi e di Comunicazione Subliminale. Formatore Aziendale (anche di corsi ECM-Educazione Continua in Medicina). Esperto di Motivazione e Sviluppo Personale e Manageriale. Motivational Speaker,  Life Coach & Reiki Master. Direttore dello Studio CIPIA di Ipnosi e Reiki  per lo  Sviluppo Manageriale   ed  il “Global Wellness” Esistenziale. Vice Presidente AIEC Onlus (Associazione Italiana per l’Educazione delle Comunità)     Ambassador for Peace della UPF (Universal Peace Federation). Già Docente incaricato di “Storia ed Istituzioni dell’Africa” presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’UNISU-Università Telematica per le Scienze Umane “Niccolò Cusano” (Roma)
Guglielmo Quagliarotti
Nato è a Roma  1943, dopo varie esperienze professionali in alcune delle maggiori testate giornalistiche nazionali, (Il Tempo, Ansa, Giornale d’Italia, Rai tg,), ha lavorato per circa 23 anni al Messaggero (prima in Cronaca e poi per molti anni nelle pagine di Economia) dove, come inviato speciale, ha avuto modo di seguire insieme ai massimi vertici politici ed economici nazionali, (in particolare nelle missioni di ministri e capi del governo organizzate da Confindustria-Ice–Api) i maggiori problemi dell’economia mondiale e dell’internazionalizzazione dei mercati esteri.
Quale esperto di problemi macro economici ha intervistato per diversi lustri i massimi protagonisti dell’industria, commercio artigianato sulle pagine di Eonomia e Finanza del Messagero con particolare riferimento ai settori strategici del commercio internazionale, dell’energia, e delle infrastrutture. È stato tra i primi giornalisti italiani a visitare con l’Enel le maggiori centrali nucleari in Francia e partecipando nel 1978 con il presidente dell’Eni Sette,  all’inaugurazione del gasdotto italo-algerino nel cuore del Sara nel 1980. E’ stato tra i primi giornalisti italiani a raggiungere con l’elicottero dell’esercito i luoghi sconvolti dal terremoto in Irpinia e Basilica. Ha seguito i principali avvenimenti degli anni settanta- ottanta (tra lo scandalo Lockheed a quello della P2, Bankitalia, fino agli anni cruenti del terrorismo, seguendo in prima fila il caso Moro, di cui, in relazione al quale, ricevette il testamento politico dello statista,  il comunicato numero 8 delle br . Per questi ultimi servizi giornalistici ha ricevuto tra gli altri il premio giornalistico ‘Il segno del cronista’ da parte della Federazione della Stampa e del Sindacato Cronisti. Per motivi professionali si è recato nelle zone più disagiate del pianeta: Indocina, Medio Oriente (non solo Egitto Siria e Nord Africa, ma anche Sudan Yemen Quwait etc) dell’Africa (Zauire in particolare ha intervistato i  direttori dei parchi Virunga e Goma dopo l’assassinio da parte dei bracconieri della famosa etologa dei gorilla di montagna Dyane Fossey).
Paola Vegliantei
Presidente presso Comitato Sentinelle Civiche It per Capitano Ultimo. Segretaria del Sottosegretario di Stato Difesa. Commissione Antimafia e portavoce del Colonnello De Caprio. Presidente Sezione Veterani Militari dello Sport presso CONI ROMA Presidente di sezione di Civitella San Paolo presso Associazione nazionale combattenti forze armate regolari guerra di Liberazione. IT Project Manager presso Eventi Culturali Ministero Difesa. https://patriamia.it/. Vive a Roma

sabato 27 aprile 2019

Danilo Micheli “CONTRO IL VENTO CONTRO IL TEMPO” Diario di un vagamondo


Giovanna Canzano - Danilo Micheli

 Danilo Micheli
 “CONTRO IL VENTO CONTRO IL TEMPO” 
Diario di un vagamondo

ASSOCIAZIONE CULTURA IN CAMMINO
Con il Patrocinio del Comune di Fiano Romano
  
Invita alla presentazione del libro di

Danilo Micheli
“CONTRO IL VENTO CONTRO IL TEMPO”
Diario di un vagamondo

Introduce    
Giovanna Canzano
presidente associazione Cultura in Cammino

Sarà presente l’autore

piazza Matteotti 21/A,   27 aprile2019,    ore 17.00
Sala Conferenze Castello Orsini      Fiano Romano ROMA

Con la partecipazione amichevole   di BIO QUOTIDIANO Tiberpan
via Tiberina, 37 00060 Nazzano (Roma)

seguirà un aperitivo offerto da BIO QUOTIDIANO Tiberpan

www.culturaincammino.blogspot.com    culturaincammino@giovannacanzano.it


Danlo Micheli è nato a Morlupo (ROMA) in Settembre, Bilancia.
Né geometra né biologo, artista senza pennello la cui tela è il cielo e la terra. 
Il suo atto: vedere dove vanno a finire le nuvole che poi si tramutano in pianto consolatorio per questo mondo.
Attivista ecologista fin dal 1970, socio fondatore di Kronos 1991, uno dei primi movimenti giovanili verdi in Italia.
Ha organizzato una manifestazione ambientalista di 2000 biciclette in Centro Storico a Roma nel 1972.
danilomicheli@yahoo.it


DANILO MICHELI
CONTRO IL VENTO, CONTRO IL TEMPO
DIARIO DI UN VAGAMONDO
(edizioni il cuscino di stelle)

di Giovanna Canzano
Fiano Romano 27 aprile 2019

Danlo Micheli è nato a Morlupo (ROMA) in Settembre, Bilancia.
Né geometra né biologo, artista senza pennello la cui tela è il cielo e la terra. 
Il suo atto: vedere dove vanno a finire le nuvole che poi si tramutano in pianto consolatorio per questo mondo.
Attivista ecologista fin dal 1970, socio fondatore di Kronos 1991, uno dei primi movimenti giovanili verdi in Italia.
Ha organizzato una manifestazione ambientalista di 2000 biciclette in Centro Storico a Roma nel 1972.

La voglia di scoprire una dimensione di vita ‘altra’ in confronto alla quotidianità che va a ripetersi giorno per giorno nello stesso paese e nella stessa cultura, ha portato lo scrittore e viaggiatore Danilo Micheli in giro per il mondo.
‘Sfuggire’ ad una vita fatta di etichette e del ‘politicaly correct’, è stata la motivazione che ha spinto il Micheli a non farsi ‘imprigionare’ in un ruolo che la società pareva avesse voluto ‘scolpire’ intorno alla sua vita.
La sua inquietudine e la sua inadeguatezza ha dato il via a intraprendere continui viaggi intorno al Mondo; per inadeguatezza, non voglio classificare l’autore in un personaggio disadattato, in quanto lui vive a Morlupo circondato dall’affetto dei suoi amici e dall’affetto di sua figlia, ma semplicemente, lui si è sempre chiesto: ‘La vita nasce e finisce qua’?
Ecco che allora inizia a ‘girovagare’ per il mondo, non come un turista, dei quali dice: ‘…i turisti spesso conducono con le loro invasioni, alla decadenza dei paesi visitati’, ma, ‘scomodando’ il grande antropologo Claude Levi Strauss citando la frase: “Odio i viaggi e gli esploratori”.
Inizia così  la sua avventura nel Mondo non reputandosi uno scrittore, ma un testimone di questo tempo e cercando di viverlo più intensamente possibile e di comunicarlo.
Ad incuriosirlo verso paesaggi lontani sono state le sue letture di adolescente come: I figli del Capitano Grant di G, Verne, poi gli scrittori della "beat generation" il J, Kerouac dei "Vagabondi del Dharma" il realismo magico di Gabriel Garcia Marquez in "Cent'anni di solitudine" e devo dire anche i testi delle canzoni di F. De Andrè. 
                                                                           giovanna@giovannacanzano.it   



sabato 13 aprile 2019

FOIBE

FOIBE

ASSOCIAZIONE CULTURA IN CAMMINO
Fiano Romano (Roma)

FOIBE

Introduce

Giovanna Canzano
presidente associazione Cultura in Cammino

Intervengono

Roberto Giulianoscrittore e giornalista
Maria Antonietta Marocchiscrittrice
Giuseppe Parlatostorico
Tiziana Primozichgiornalista
Giorgio Prinzi, storico, giornalista
Donato Robilottapolitico

modera
Ettore Lembogiornalista

Fiano  Romano  ROMA,    13 aprile 2019,    ore 17.00

www.culturaincammino.blogspot.com    culturaincammino@giovannacanzano.it


ASSOCIAZIONE CULTURA IN CAMMINO
Fiano Romano (Roma)

L’Associazione Cultura in Cammino organizza a Fiano Romano (ROMA) un evento dal titolo: FOIBE

L’evento verrà presentato a Fiano Romano (ROMA), dall’ ASSOCIAZIONE CULTURA IN CAMMINO, presso Sabato 13 aprile 2019, ore 17.00 Aula Consiliare  D. Ardenti, piazza Matteotti 2,  Fiano Romano (ROMA) il giorno 13 aprile 2019 dalle ore 17 fino alle ore 19. 

I massacri delle foibe e l'esodo dalmata-giuliano sono una pagina di Storia che per molti anni l'Italia ha voluto dimenticare: nel 2005, gli italiani furono chiamati per la prima volta a celebrare il «Giorno del Ricordo», in memoria dei quasi ventimila nostri fratelli torturati, assassinati e gettati nelle foibe (le fenditure carsiche usate come discariche) dalle milizie della Jugoslavia di Tito alla fine della seconda guerra mondiale.
 La memoria delle vittime delle foibe e degli italiani costretti all'esodo dalle ex province italiane della Venezia Giulia, dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia è un tema che ancora divide. Eppure quelle persone meritano, esigono di essere ricordate.
Per questo motivo proviamo a ricostruire quegli eventi drammatici,  e a capire come mai questa tragedia è stata confinata nel regno dell'oblio .
Ospitiamo gli interventi di storici, scrittori e giornalista, che raccontano i sanguinosi eventi che seguirono la fine della seconda guerra mondiale.

Interverranno gli studiosi:

Giuseppe Parlato, storico; Donato Robilotta, politico; Roberto Giuliano, scrittore; Maria Antonietta Marocchi, scrittrice; Giorgio Prinzi, storico, giornalista; Tiziana Primozich, giornalista; Ettore Lembo, giornalista.


Roberto Francesco Giuliano
Laureato in Sociologia presso l’Università di Roma“La Sapienza”. Dal 1972 è iscritto al PSI, nel 1978 lavora nel Sindacato degli Edili della CGIL (Fillea) e nel 1986 ricopre l’incarico di segretario generale aggiunto di Roma e nel 1990 ne diviene segretario generale del Lazio.  Dal 1998 al 2000 ha coordinato un progetto Europeo  Horizon sulla disabilità. Nel 2005 lavora nella segreteria del gruppo del nuovo PSI  in Consiglio Regionale del  Lazio, nel 2012 lavora come assistente del commissario dell’istituto Sant’Alessio Margherita di Savoia per i ciechi e gli ipovedenti. Dal 2013 al 2014 ha svolto le funzioni di capo segreteria del Cal (Consiglio Autonomie Locali) del Lazio.  Nel 1987 pubblica  “Cosi parlò la Sinistra” edizione il Ventaglio, un saggio politico-psicologico sulla divisione sindacale prodottasi negli anni 80, con l’accordo di San Valentino sulla scala mobile. Nel 1994 è dirigente preso la Cassa Edile di Roma e pubblica tra “Passato e Futuro”, edizione il Ventaglio,un saggio di analisi politico-sindacale. Nel 2003  collaborando con il quotidiano “L’Avanti” si  iscrive all’ordine dei giornalisti, e ricopre l’incarico di segretario del nuovo Psi di Roma. Nel 2008 partecipa e pubblica una ricerca sulla disabilità a Tor Bella Monaca (quartiere popolare di Roma), e nel 2009 coordina una pubblicazione sulla presenza di Garibaldi nel Lazio.Sempre nel 2009 pubblica  con la casa editrice  Ponte Sisto “La Goccia Rossa sul Tappeto Nero, che tratta delle culture autoritarie. Nel 2016 pubblica per l’edizione Ponte Sisto La via Allegra al Socialismo.

Maria Antonietta Marocchi
Figlia di esuli di Capodistria, iscritta a diverse associazioni di esuli, ha cercato di far conoscere la pagina di storia, riguardante quanto accaduto nelle terre dell'Istria, di Fiume e della Dalmazia, perchè quasi assente nei testi scolastici e per rivendicare i diritti degli esuli.
Da 20 anni, si reca, in maniera volontaria in istituti scolastici, aule consiliari e programmi televisivi; infatti sin dal 1999, era ospite a Televita e altre emittenti, ogni anno per cercare di raccontare quanto accaduto, attraverso la storia particolare della sua famiglia. 
Una famiglia fuggita per Restare Italiana, come fecero 350mila persone.
Dopo aver fatto ricerche in fonti ufficiali, pubblica un primo libro: Una vita Italiana - dalle Foibe alla Ricostruzione -  a fine anno 2000, ottenendo molte ottime recensioni e diversi premi.
Nel 2010, lo ripubblica con ampliamenti e "Foibe Sconosciute", viene presentato in diverse città.
Nel 2018,  nel nuovo libro: Rose per l'Istria, Fiume e la Dalmazia, con la prefazione del direttore Maurizio Belpietro, viene chiamata per presentazioni, partendo dal Campidoglio, dove è stata il 20 febbrai. A Forum la Palombelli l'8 febbraio, parla molto bene del libro, in occasione del vicino Giorno del Ricordo.
In questo libro, narra inoltre le sofferenze dei nostri militari Italiani nei campi di concentramento di Tito, dove la ferocia umana non ha avuto limiti, proprio perchè molti non ne sono a conoscenza.

Lancia diversi Appelli, anche per i risarcimenti che gli esuli e loro famiglie attendono da oltre 70 anni, riguardanti i loro beni, con i quali sono stati pagati i danni di guerra a Tito, per l'Italia intera

Giuseppe Parlato
Nato a Milano nel 1952, si laurea a Torino nel 1974 con una tesi riguardante i moti piemontesi del 1821. Trasferitosi a Roma, dal 1981 è ricercatore all'Università "La Sapienza" presso la cattedra di Storia contemporanea di Renzo De Felice.
Dal 1992 al 1994 ha insegnato Storia del sindacalismo e del movimento operaio presso la facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Camerino.
Attualmente è professore ordinario di Storia contemporanea presso la Facoltà di Interpretariato e Traduzione della Università Internazionale di Roma (Unint)[1], Ateneo di cui è stato preside e rettore.
È presidente della Fondazione Ugo Spirito e Renzo De Felice di Roma, un ente culturale e di ricerca scientifica che mira alla conservazione e alla valorizzazione del patrimonio storico-culturale dell'Italia unita con particolare attenzione al Novecento.
Dal numero 4/2014 al 4/2016 (stampa maggio 2017) è stato coordinatore del Comitato di Direzione della rivista «Nova Historica»; del Comitato hanno fatto parte anche Francesco Bonini, Simona Colarizi e Gaetano Sabatini.
È inoltre componente del Comitato scientifico della rivista «Nuova Storia Contemporanea» e di «Nuova rivista storica».
È il Presidente del Comitato Scientifico del "Comitato 10 febbraio", il comitato nazionale che si occupa delle foibe e dell'esodo giuliano-dalmata

Primozich Tiziana
- Dal 2001 al 2004: consulente tecnico scientifico e autrice testi per la redazione del programma “Uno Mattina” Rai Uno.
- Dal 2002 al 2005 collabora con la redazione del Tg dell’emittente televisiva “TeleTirreno” (Calabria) . Autrice e conduttrice di ‘Parliamo D sport’ e ‘Primo, secondo e dintorni’ per la stessa emittente.
- 2005 Cura la produzione di un dvd per l’Ufficio Imprenditoria Femminile-Regione Calabria e di un dvd di presentazione del Porto di Tropea e della Costa degli Dei.
- 2006 Redattore del Magazine mensile Le Vie – Milano
- 2008 ufficio stampa dell’evento “Reggio Calabria –il Cine-turismo promuove la città” presso la Bit di Milano. Ideatrice “ Movietour”, progetto di cineturismo per la valorizzazione dei territori del cinema in Italia ed Europa.
- 2008 collaborazione di redazione per il documentario “Magica Calabria” per Tele latino, Toronto-Canada, avente per tema i luoghi, la storia,le bellezze paesaggistiche ed architettoniche , l’enogastronomia della Calabria.
- 2008 collaborazione nel programma “Die Kulinarischen abenteuer der Sarah Wiener” andato in onda su Arte TV
- 2008- 2010 Ufficio stampa di hotel, convegni, festival, eventi. Ufficio stampa con Maurizio Quattrini dell’evento “Gente Di Campagna” a Vetralla (VT). Comunicati stampa, promozione, rassegna stampa. Addetto stampa ‘Giornate Oncologiche Castelli romani’ . Comunicati stampa, promozione del convegno, rassegna stampa
- Redattore per ‘Dire’ agenzia di stampa nazionale (Italia) e per ‘Dire giovani’ dal settembre 2010 al marzo 2012: Articoli di agenzia per ‘Dire’ e ‘Diregiovani’, rapporti con assessori Regione Lazio e relative interviste, rubrica
di storia e di turismo, format per web tv di Diregiovani dal titolo ‘Il politico questo sconosciuto’ dedicato ai ragazzi, rubrica di turismo per ‘Dire’
- 2012 – 2013 - Ufficio stampa di ‘Giornate oncologiche’, Hotel Torre Salinas, eventi della Provincia di Reggio Calabria ecc.
- Dal maggio 2013 ad oggi direttore responsabile di ‘Daily Cases’, testata on line con tema i Diritti Umani, nata in collaborazione con Lidu onlus ( Lega Italiana Diritti dell’Uomo) e presidente dell’Associazione culturale Ipathia
- 2014- Ufficio stampa per convegni giuridici ‘Associazione Valore Uomo’ nei convegni di Milano e Roma: ‘Il Ruolo delle Istituzioni nella tutela delle persone. L’accertamento, la valutazione e la liquidazione dei danni’. Ufficio stampa del convegno "Le Investigazioni difensive, artt. 391 bis – 391 decies c.p.p." organizzato da associazione Sodales Juris
-2016 ad oggi, responsabile comunicazione della Lega Italiana dei diritti dell’Uomo ( LIDU onlus)

Ettore Lembo
Palermitano, ma da anni risiede a Roma, giornalista, collabora ad alcuni giornali on-line: La notizia punto net ; The Dailycases ; Il nuovo Picchio.
Tra gli argomenti da lui trattati, ricordiamo:  Costituzione Italiana, Art. 1: CANCELLATO,  (https://www.la-notizia.net/2018/03/19/costituzione-italiana-articolo-?fbclid=IwAR3j1i5sRtEFwJEiiOB6Yzoy7b6fE08XVCC73Vzs0TnayB1qdq0isMUPLG8
) Italia, 4 Novembre 1918-2018: cento anni dalla Vittoria nella Prima Guerra Mondiale, (https://www.la-notizia.net/2018/10/29/italia-4-novembre-vittoria-prima-guerra-mondiale/?fbclid=IwAR2JnecDfCjqqttynrXjyEveRrG59HtHK6l3L9LinLa3q0vzZUnV4OAwvXA),  29 Ottobre 1921: “Il Milite Ignoto” attraversa l’Italia ed il Popolo gli rende Onore con il Tricolore, (https://www.la-notizia.net/2018/11/02/29-ottobre-1921-il-milite-ignoto-attraversa-litalia-ed-il-popolo-gli-rende-onore-con-il-tricolore/?fbclid=IwAR2Qz-a9HKRncBs8e-gT_XE2Dk0D8n5QvfFVZSpzkf20oYBdjvMRBbicqXU), L’Italia tra Sovranità e Colonialità (https://www.la-notizia.net/2018/10/24/italia-sovranita-colonialita/?fbclid=IwAR0FJoTJrGctdmO4CmLD9L0JmbFTp00pJgsGkcLF3oVwySd4b9-Us4XYeRQ).
Ha moderato il ConvegnoStoria 2018

Giovanna Canzano
Originaria della provincia di Caserta, risiede da molti anni a Roma.
Da anni studiosa di ebraismo, soprattutto della sua letteratura.
Sociologa e blogger, ha realizzato e messo in rete una panoplia di saggi e servizi,
privilegiando le tematiche politiche e culturali.      Collabora con giornali on-line,
e cura dei blog personali, nei quali, oltre a scritti che veicolano il suo personale pensiero,
riporta interviste a qualificati esperti nei vari argomenti, sia sotto la tradizionale forma
di articolo redazionale che di video, realizzati, oltre che a Roma, nelle località nazionali
dove si svolgono eventi di interesse.
Attiva a livello culturale, ha organizzato e organizza vari eventi, seminari, convegni,
dibattiti su tematiche storiche e di attualità, e presentazione di libri.
Ha scritto il libro: "Le radici ebraiche nel pensiero di Franz Kafka" ed. Solfanelli