Giovanna Canzano
incontra intellettuali e politici

lunedì 30 aprile 2018

"LE RADICI EBRAICHE NEL PENSIERO DI FRANZ KAFKA"

Giovanna Canzano - Davide Santonastaso - Maria Gravano - Enrico Molinaro - Ruzena Halova Ciro Sbailò
 "LE RADICI EBRAICHE NEL PENSIERO DI FRANZ KAFKA"
di 
Giovanna Canzano


Fiano Romano
3 giugno 2018
H 17 - 19

Davide Santonastaso
(Assessore alla Pubblica Istruzione e allo Sport)


intervengono
Ruzena Halova
Enrico Molinaro
Ciro Sbailò


modera
Maria Gravano



sarà presente l’Autrice




Giovanna Canzano
Da anni studiosa di ebraismo, soprattutto della sua letteratura, con questo libro, ha voluto analizzare la ricerca dell’identità ebraica di Franz Kafka, attraverso lo scenario storico di quelli che sono gli avvenimenti culturali e politici che hanno caratterizzato la Mitteleuropa con l’Haskalah, (illuminismo), e, la perdita di identità del popolo ebraico. La ricostruzione della vita e del pensiero di Franz Kafka, viene fatta analizzando quella che è la sua storia familiare, l’ambiente sociale e personale descritta nei Diari e la ricerca dell’ebraismo ancora presente a Praga che Kafka scopre attraverso l’amicizia di attori yiddish e frequentando il teatro Savoy. L’angoscia di Franz Kafka, come viene descritta in questo testo, riguarda la secolarizzazione e l’assimilazione, e lui, da intellettuale ebreo, ne aveva la consapevolezza. Il problema della memoria, delle origini, delle radici è problema eminentemente moderno. E’ la percezione di questa drammaticità è particolarmente acuta nell’intellighenzia ebraica europea, che nella perdita della memoria ha imparato a vedere il rischio più grave non solo per il popolo d’Israele, ma per l’intera civiltà. Infatti, per il popolo ebraico, l’identità, le radici e la memoria, sono temi fondamentali della loro storia, e, essi rappresentano nel seno di una data comunità nazionale un nucleo differenziato il quale non si lascia assimilare. Invece, come viene analizzato in questo volume, con la modernizzazione - la Haskalah, (illuminismo ebraico, è una corrente che nasce e si sviluppa nel XVIII secolo) e l’emancipazione, gli ebrei ottengono il riconoscimento dell’uguaglianza e con esso, il pericolo della perdita della loro identità. Il “caso” Kafka nasce dall’intreccio di Sekuritaet e sradicatezza che caratterizza l’ebraismo borghese mitteleuropeo.



Davide Santonastaso
nasce a Roma il 7/1/1983 e vive a Fiano Romano. Titolo di Studio: laurea in Scienze Giuridiche. Professione: Mediatore civile professionista. La sua attività politica scolastica inizia come rappresentante di Istituto e successivamente della Consulta Provinciale di Rieti. Prosegue poi come Consigliere della facoltà di Giurisprudenza, Presidente del Consiglio degli studenti dell'Ateneo e Senatore Accademico dell’Università di Roma Tre. Dal 2001 opera nel mondo dell'Associazionismo come socio fondatore e Presidente, prima della Nuova Sinistra Giovanile e poi dell'Associazione Adelante. Dal 2004 al maggio del 2006 membro della Commissione Circondariale Elettorale nominata dal Consiglio Provinciale di Roma. In politica la sua attività inizia come membro del Direttivo Regionale ANCI Giovane e prosegue nel 2007 nel Coordinamento Regionale di Sinistra Democratica, nel Coordinamento Nazionale dei Giovani di Sinistra Democratica e come tesoriere della Federazione di Tivoli di Sinistra Democratica. Eletto nel 2006 come consigliere comunale, svolge il ruolo di delegato alla cultura, all’associazionismo e alle politiche giovanili fino al 2011. Nel partito di Sinistra Ecologia Libertà di Nichi Vendola ricopre ad oggi la carica di componente del Comitato Politico Nazionale e di membro della Segreteria Provinciale, come responsabile della zona nord-est di Roma. Attualmente ricopre la carica di Vice-Sindaco e Assessore alla Pubblica Istruzione

Růžena HÁLOVÁ
 (Praga, 1971), vive e lavora a Roma. Laureata in Lingue e Letterature Ceca e Russa e in Pedagogia all'Università Carolinum di Praga, è  traduttrice e interprete. In Italia dal 1997, collabora con le Edizioni Leda di Praga (Dizionario Ceco/Italiano-Italiano/Ceco e Ceco per Italiani), è autrice del nuovo volume Italština pro samouky (Italiano per autodidatti, in uscita). Nel '95 lavora alla produzione del film Carnevale di Venezia (Ceska Televize) girato a Venezia da Otakar Schmidt, del Teatro Sklep di Praga. Nella stessa occasione traduce in simultanea un discorso di  Massimo Cacciari trasmesso in diretta dalla Radio di Stato Ceca. Sempre nel '95 è interprete e traduttrice del catalogo per il convegno-mostra, patrocinato dall’Ambasciata della Repubblica Ceca a Roma e dal Comune di Praga,  Kosmos Topos. Interventi di arte contemporanea, svoltosi sia a Praga che al Palazzo Reale di Caserta. Nel '96-'98 traduce in italiano discorsi inediti di Václav Havel, per la rivista “CroceVia” e i quotidiani “L'Unità”, “Il Mattino”, “Corriere della Sera” e “La Repubblica”. E' stata interprete per il Teatro Lirico di Cagliari, ha curato gli incontri culturali del Centro Rijnsburg di Roma e ha tenuto corsi di lingua ceca per italiani presso l’Istituto Nepomuceno di Roma, nell’ambito delle attività dell’”Associazione Praga”, di cui è stata co-fondatrice.
Nel 2013 ha tradotto e curato il volume Václav Havel. Cinque discorsi sull’Europa (Euno Edizioni), con prefazione di Petr Buriánek, Ambasciatore della Repubblica Ceca a Roma, e introduzione di Ciro Sbailò.
Nel 2016 ha tradotto e curato il libro Il Romanzo di Manfred Macmillen di Jiří Karásek ze Lvovic (Moretti&Vitali edizioni). E’ co-fondatrice dell’Associazione SFERA, Società Filosofica Europea di Ricerca e Alti Studi, di cui è Presidente.
Ciro Sbailò
Professore ordinario di Diritto pubblico comparato e preside della facoltà di Scienze politiche dell'Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT

Enrico Molinaro
È un internazionalista e analista politico, già ricercatore presso il Centro di ricerca e studi sui diritti dell’uomo (Cersdu-Luiss), è attualmente direttore del centro ‘Prospettive Mediterranee’ da lui fondato. Dottore di ricerca all’Università Ebraica di Gerusalemme. Curriculum Vitae sintetico di Enrico Molinaro Istruzione: Dottorato di Ricerca (Ph.D.) conseguito nel 2006 presso l’Università Ebraica di Gerusalemme, Dipartimento Relazioni Internazionali. Tesi in Diritto Internazionale in inglese, con sintesi in ebraico, pubblicata nel volume I Luoghi Santi di Gerusalemme negli accordi di pace in Medio Oriente. Il conflitto tra identità statali e globali (Sussex Academic Press, Brighton-Portland-Toronto, 2009), una parte nel volume Negoziando Gerusalemme – Precondizioni per disegnare scenari basati su compromessi territoriali (PASSIA, Palestinian Academic Society for the Study of International Affairs, Jerusalem, 2002), entrambi dello stesso autore Laurea in Scienze Politiche conseguita cum laude nel 1990 presso l’Università La Sapienza di Roma. Tesi in Diritto Internazionale: “Problematiche dei confini dello Stato di Israele” (parzialmente pubblicata nella rivista scientifica La Comunità Internazionale) Lingue straniere conosciute: inglese e francese (orale e scritta); spagnolo ed ebraico (solo orale)
Attività professionali e scientifiche in corso: 2000 – ad oggi ~ Presidente, fondatore e fundraiser dell’associazione culturale no-profit Prospettive Mediterranee e del Jerusalem Holy Places Center (JHPC). Coordinatore di conferenze internazionali di ausilio ai negoziati di pace israelo-palestinesi, con la partecipazione di  accademici, diplomatici e autorità religiose e politiche 2017 – ad oggi ~ Segretario generale, Fondatore, membro eletto del Consiglio Direttivo della Rete Italiana per il Dialogo Euro-Mediterraneo (RIDE-APS), Capofila italiano Fondazione Anna Lindh 1991 – ad oggi ~ Autore di articoli pubblicati su riviste scientifiche e divulgative italiane e straniere in italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco ed arabo su: Status Quo a Gerusalemme, “sovranità” e potere di governo nel diritto internazionale, modelli d’identità collettiva in Europa e nel Mediterraneo, difesa europea 2014 – ad oggi ~ Autore freelance di una serie di articoli pubblicati sulla rivista di geopolitica Limes online (in italiano) ed Heartland Limes (in inglese) applicando l’analisi personale innovativa sulla competizione tra élites glocaliste e stataliste ed i loro rispettivi modelli di identità collettiva corrispondenti a differenti casi-studio Docente a contratto per corsi universitari e post-universitari nell’area euro-mediterranea in italiano, inglese, francese, spagnolo ed ebraico Borse di Studio e di Ricerca: Da istituzioni accademiche e di ricerca israeliane: Università Ebraica di Gerusalemme: (Istituto Truman per l’avanzamento della pace e Centro Minerva per i diritti umani); Università di Tel Aviv (premio dell’istituto per la ricerca sulla pace Tami Steinmetz per il miglior progetto di dottorato sul tema del processo di pace approvato nelle università israeliane) Dalla Santa Sede: per finanziare "lo studio e la ricerca a Gerusalemme, nel campo storico e giuridico, sul tema dello Status Quo dei Luoghi Santi e materie connesse" Dalla Corte Reale del Regno di Giordania: per le attività di ricerca sul tema della libertà religiosa nei Luoghi Santi di Gerusalemme.


MARIA GRAVANO
Giornalista, presentatrice TV e attrice. Laureata in Scienze Politiche con indirizzo internazionale politico presso l’Università La Sapienza di Roma, con tesi in Geografia Politica ed Economica; ha conseguito un master in Comunicazione e Marketing e ha studiato recitazione presso la scuola Jenny Tamburi di Roma e l'Accademia Artisti, con ulteriori workshop di settore. Ha svolto esperienza giornalistica presso Skytg24, collabora con la Rai e altre reti televisive per programmi di attualità ed eventi. E’ cultrice di Geografia Politica ed Economica presso La Sapienza, svolge video interviste aziendali per la promozione e la crescita dell'imprenditoria italiana, e possiede esperienza diretta nel settore della moda. Si interessa dell’evoluzione e della diffusione dei mass media, attraverso cui crea e sviluppa programmi televisivi, unitamente a ricerche di mercato. È stata inoltre direttore e co-creatrice di Economy Way, periodico di economia, società e cultura. In qualità di docente di sistemi di comunicazione e marketing ha collaborato con il CFM e per il centro studi Ifostud di Roma. Ha avuto esperienza all'estero per l'UE presso Cambridge in ambito comunicazione e direzione, e preso parte alla In Situ Theatre. Organizza eventi e convegni, ha moderato e partecipato come relatore a rassegne e convegni di economia e cultura. In qualità artistica è stata attrice per Un Medico in famiglia, Don Matteo e altre serie televisive. Per il cinema è presente ne La grande Bellezza; è stata volto delle pubblicità televisive Impresa Semplice, Conai, Rio Mare.

































venerdì 3 marzo 2017

CIRO SBAILO’ I Diritti Di Dio Le Cinque Sfide dell’Islam all’Occidente





ASSOCIAZIONE CULTURA IN CAMMINO
CIRO SBAILO’
I Diritti Di Dio
Le Cinque Sfide dell’Islam all’Occidente

Sala Conferenze  Castello Orsini   
FIANO ROMANO
2017    ore 16.30  -  19.00
CULTURA IN CAMMINO - © - 2017  tel.  338.3275925
www.culturaincammino.blogspot.com  culturaincammino@giovannacanzano.it
Giovanna Canzano - Ciro Sbailò

Il  25  marzo  2017,  verrà presentato  a  Fiano  Romano  (ROMA),  il libro  di  Ciro  Sbailò,
‘I diritti di Dio. Le cinque sfide dell’Islam all’Occidente’ (Edizioni Libreriauniversitaria.it), organizzato dall’ ASSOCIAZIONE CULTURA IN CAMMINO, insieme all’autore, interverrànno il vicesindaco Davide Santonastaso ed i studiosi, Anna  Maria  Turi, Salameh  Ashour , Lucio Saviani, il convegno sarà moderato da Federico Piermartini. 
“L’Islam si espande e l’Occidente arretra, sul piano demografico e su quello culturale”.
Negli anni della nascita e dell’affermazione del Califfato di Abu Bakr Al Baghdadi, è questa una delle sfide cruciali che minaccia la stabilità globale e il mantenimento di un giusto equilibrio tra le religioni e le rispettive aree di professione e influenza.
Un tema di fondamentale importanza, analizzato nel libro ‘I diritti di Dio. Le cinque sfide dell’Islam all’Occidente’ (Edizioni Libreriauniversitaria.it) da Ciro Sbailò, (Professore di Diritto pubblico comparato e Diritto Islamico nella Facoltà di Economia, Università degli Studi Internazionali di Roma, inquadrato nel settore disciplinare IUS/21 (Diritto pubblico comparato). Direttore del Centro studi sul costituzionalismo arabo e islamico dell’Università Kore di Enna).
 La comunità islamica si sente investita di una missione civilizzatrice e rivendica il diritto di vedere nella società un "dono" divino da custodire, piuttosto che un luogo d'incontro di individui alla ricerca della propria felicità.
Questa è la tesi dei teorici dell' ‘alternativa islamica’ e di tanti intellettuali e studiosi anche filo-occidentali.
Ma l'Islam è profondamente inquieto al proprio interno, attraversato da insospettati processi di secolarizzazione e dilaniato da una sanguinosa ‘guerra civile’, di cui la nascita del ‘Califfato nero’ è la manifestazione più violenta. L'Islam è in una fase ‘critica’ e questa crisi coinvolge l'Occidente.
L'Autore ricostruisce la riespansione islamica, dalla Primavera araba all'ISIS, mettendone a fuoco le radici storiche, e propone un nuovo approccio al confronto con la cultura giuridica e politica dell'Islam. Vengono identificate cinque sfide fondamentali che l'Islam lancia all'Occidente: un nuovo ordine geopolitico; la riscoperta della "comunità"; il ritorno della religione nello spazio pubblico; l'integrazione antagonista; il fondamento metafisico del diritto.


Lucio Saviani - Salameh Ashour - Anna Maria Turi - Federico Piermartini - Ciro Sbailò
 Anna Maria Turi - Federico Piermartini - Ciro Sbailò - 
Davide Santonastaso
Ciro Sbailò - Davide Santonastaso - Giovanna Canzano

CURRICULUM RELATORI

Ciro Sbailò
Professore di Diritto pubblico comparato e Diritto Islamico nella Facoltà di Economia, Università degli Studi Internazionali di Roma, inquadrato nel settore disciplinare IUS/21 (Diritto pubblico comparato). Direttore del Centro studi sul costituzionalismo arabo e islamico dell’Università Kore di Enna.
Partecipazione in qualità di docente a Master e Dottorati in corso o conclusi nel 2014: master in “Politiche di Welfare e servizio sociale” (UNIKORE); master “Enrico Mattei in Vicino e Medio Oriente” (UNITERAMO); dottorato in Politica e diritto comparati della regione euro mediterranea (UNIKORE); dottorato “Governo dell'impresa, dell'amministrazione e della societa' nella dimensione internazionale” (UNITERAMO). Direttore del Master in “Mediazione Sociale Interculturale nella società multi-etnica”, 2007-2008, UNIKORE. Direttore del Centro studi Kore sul costituzionalismo Aarabo e islamico (SKAI). Universita’ presso le quali ha svolto in passato attivita’ didattica e di ricerca: Luiss-Guido Carli (Scienze politiche, Giurisprudenza, assegnista di ricerca in Diritto costituzionale e Diritti umani con il prof. Paolo Ungari, dal 1994 al 1999), University of Malta (Corso di International Legal Affairs, Diritto privato, Diritti umani e Diritto pubblico dal 1999 al 2005), Università San Pio V – Roma (Scienze Politiche, docente a contratto in Diritto pubblico comparato dal 2001 al 2009), Università di Catania, La Sapienza – Roma (Scienze politiche, docente nei corsi integrativi per studenti del primo anno, Scienze politiche, dal 2002 al 2004), Università di Cordova (Filosofia del Diritto, Diritti umani dal 2005 al 2009).
RICERCA (ULTIMO TRIENNIO). 1 – Tematiche giuspubblicistiche connesse allo sviluppo della società multi-etnica e allo sviluppi dei flussi migratori- 2 – Diritto pubblico dell’Islam mediterraneo. - 3 – Processi di globalizzazione e sviluppo delle esperienze costituzionali contemporanee, con riferimento specifico all’evoluzione dei rapporti fra i poteri dello Stato.
INCARICHI COLLEGATI ALL’ATTIVITA’ DIDATTICA E DI RICERCA: Membro della Commissione di esperti sul radicalismo islamico, istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il 1 agosto 2016; Membro della struttura di missione sulle riforme costituzionali, istituita presso il Ministero delle riforme istituzionali nella XVI Legislatura; Consulente del Ministero dell’Economia e delle Finanze sulla riforma degli strumenti contabili di previsione e consuntivi dello Stato nella XVI Legislatura; Consulente del Comitato parlamentare di controllo sull'attuazione ed il funzionamento della Convenzione di applicazione dell'Accordo di Schengen e di vigilanza sull'attività dell'unità nazionale Europol – 2009; Consulente Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (UNAR), 2008, 2009. General Editor del “Mediterranean Journal of Human Rights”; È stato membro laico del Consiglio giudiziario presso la Corte d’Appello di Caltanissetta fino al 2009. Consulente presso la Camera dei Deputati, per questioni di natura costituzionale e di politica estera.
VITA ASSOCIATIVA PROFESSIONALE. E’ membro delle seguenti associazioni di giuristi: Associazione di Diritto pubblico comparato ed Europeo; Associazione Italiana di Diritto Comparato; Associazione Italiana Costituzionalisti. Membro del comitato scientifico della “Fondazione Magna Carta”. Corrispondente dalla Sicilia per la “Rivista di Diritto pubblico comparato ed europeo”. Direttore di “Alexis. Mediterranean Journal of Law and Economics. Testi per il dialogo giuridico euromediterraneo”. Socio ordinario dell’ISLE-Istituto Studi Legislativi.
PUBBLICAZIONI. E’ autore di oltre cento pubblicazioni scientifiche, alcune delle quali in inglese e in spagnolo (v. elenco allegato, con le pubblicazioni dal 2002 all’inizio del 2015). Collabora a numerose riviste scientifiche italiane e straniere. E’ autore di varie monografie, adottate nei corsi universitari.

Davide Santonastaso
nasce a Roma il 7/1/1983 e vive a Fiano Romano.
Titolo di Studio: laurea in Scienze Giuridiche.
Professione: Mediatore civile professionista.
La sua attività politica scolastica inizia come rappresentante di Istituto e successivamente della Consulta Provinciale di Rieti.
Prosegue poi come Consigliere della facoltà di Giurisprudenza, Presidente del Consiglio degli studenti dell'Ateneo e Senatore Accademico dell’Università di Roma Tre.
Dal 2001 opera nel mondo dell'Associazionismo come socio fondatore e Presidente, prima della Nuova Sinistra Giovanile e poi dell'Associazione Adelante.
Dal 2004 al maggio del 2006 membro della Commissione Circondariale Elettorale nominata dal Consiglio Provinciale di Roma.
In politica la sua attività inizia come membro del Direttivo Regionale ANCI Giovane e prosegue nel 2007 nel Coordinamento Regionale di Sinistra Democratica, nel Coordinamento Nazionale dei Giovani di Sinistra Democratica e come tesoriere della Federazione di Tivoli di Sinistra Democratica.
Eletto nel 2006 come consigliere comunale, svolge il ruolo di delegato alla cultura, all’associazionismo e alle politiche giovanili fino al 2011.
Nel partito di Sinistra Ecologia Libertà di Nichi Vendola ricopre ad oggi la carica di componente del Comitato Politico Nazionale e di membro della Segreteria Provinciale, come responsabile della zona nord-est di Roma.

Attualmente ricopre la carica di Vice-Sindaco e Assessore alla Pubblica Istruzione

Formazione
Terminava il liceo classico a 17 anni e cominciava a collaborare col quotidiano ‘Il Tempo’.
Iscrittasi al corso di laurea in Storia e Filosofia presso l’Università La Sapienza di Roma, a 21 anni terminava gli esami e si laureava con la lode accademica discutendo una tesi sul pensiero del filosofo francese Maurice Merlau-Ponty.
Per circa vent’anni ha frequentato lo psicanalista Emilio Servadio, ispiratore e prefatore di alcuni suoi libri, diventando esperta di tematiche psicoantropologiche e religiose.
Giornalismo
Con la sua lunga collaborazione alla Terza Pagina e alle pagine di attualità e di cronaca del quotidiano ‘Il Tempo’, con i settimanali della Casa editrice Rizzoli e con riviste di settore, ha spaziato dai campi più propriamente culturali a quelli sociali, religiosi e di costume. Per i casi della grande cronaca (caso Ior – Banco Ambrosiano, attentato al Papa, rapimento Orlandi, strage delle Guardie svizzere, ecc ) è apparsa con notizie e interviste esclusive sulle colonne de ‘Il Tempo’, ‘La Repubblica’ e ‘Panorama’.
Per alcuni temi di geopolitica ha firmato articoli per ‘L’Espresso’, ‘Limes’, ‘Eurasia’, realizzando servizi dall’Est europeo, firmando corrispondenze dal Brasile, seguendo da vicino le vicende della Somalia nella Conferenza di Nairobi. E’ stata con la Croce Rossa in Iraq. Attualmente si occupa, tra gli altri, di questioni del Vicino Oriente.
Le sue inchieste hanno spesso anticipato l’attenzione del pubblico e dei media per i problemi dei tempi, come quella sulle sette o nuovi movimenti religiosi e quella sull’infanzia violata. Accreditata presso la Sala Stampa della Santa Sede, ha curato per conto dell’Union Catholique Internationale de la Presse (UCIP) un dossier, destinato ai Governi, sulla condizione dell’infanzia abusata e abbandonata, con particolare riferimento alla situazione in America Latina (Ginevra 1993).
Per i suoi libri e i suoi articoli è invitata a congressi internazionali su argomenti d’interesse sociale, psicologico e antropologico (vedi, ad esempio, il Congresso di Brasilia sui problemi dei bambini di strada e quello mondiale di Stoccolma sullo stesso argomento; il Congresso di Psicologia Transpersonale di Strasburgo, quello di Riga sui culti emergenti, quello di El Jadida (Marocco) su “Religione in un contesto globalizzato”, ecc... )
Come Presidente dell’Associazione ‘L’Albero del Sapere’, che ha meritato la Medaglia della Presidenza della Repubblica, ha organizzato congressi nazionali e internazionali su varie tematiche e ha istituito il Premio ‘Un diamante per la Ricerca’.
Televisione
Ha lavorato per reti televisive pubbliche e private.
Ai programmi della Rai (‘Detto tra noi’, ‘Chi l’ha visto?’, ‘Incredibile’, ecc.) ha collaborato sia come giornalista che come consulente.
Per le reti Mediaset è stata impegnata come inviato e come consulente per programmi quali ‘Verissimo’ e ‘Miracoli’. Viaggiando in Italia e all’estero, ha realizzato servizi nei Balcani, in Libano e in Iran. Ha portato le telecamere in luoghi di difficile accesso o addirittura proibiti ai più (ad esempio, nei monasteri ortodossi in Grecia, nel Patriarcato di Mosca di Kiev, nella Grande Moschea di Isfahan, nel Tempio di Zoroastro di Teheran), intervistando personaggi non sempre avvicinabili e disposti a rispondere ai giornalisti, come gli Ayatollah e altre autorità religiose.
Libri
Dai primi interessi filosofici ai successivi studi nel campo delle psicologie speciali, si è specializzata come ricercatrice nell’ambito del misticismo religioso, senza tuttavia trascurare altri temi.
Saggi sulla pietà religiosa e biografie di soggetti mistici
‘La levitazione, fenomeno mistico e parapsicologico’, Mediterranee, Roma 1977, comprendente la vita di San Giuseppe da Copertino, con prefazione di Emilio Servadio;
‘San Giuseppe da Copertino. anima e corpo in volo verso Dio’ con prefazione di Paquale Magro, già Direttore della Biblioteca del Sacro Convento di Assisi, Segno, Udine 2013.
‘La Madonna di Sofferetti’, ECIG, Genova 1986;
‘Pourquoi la Vierge apparait aujourdh’hui ?’, Félin, Paris 1988 ;
‘Stigmate e stigmatizzati’, Mediterranee, Roma 1990, presentato a Roma dal cardinale Pietro Palazzini;
‘Maddalena Azara, la mistica della Gallura portatrice di Gesù’, Mediterranee, Roma 1995, con prefazione del cardinale Silvio Oddi;
‘Guaritori, Santi viventi, Luoghi santi’, De Vecchi, Milano 1997;
‘Natuzza Evolo, la mistica di Paravati, emografie, bilocazioni, guarigioni spirituali’, Mediterranee, Roma1995;
‘FratelCosimo, strumento di guarigione nel segno della fede’, Mediterranee, Roma 1995;
‘ Miracoli e Segreti della Madonna di Civitavecchia’, Segno, Udine 2006;
‘Antonio Ruffini, stigmatizzato’, Segno, Udine 2012;
‘Angeli e stigmatizzati’ con Marcello Stanzione, Sugarco, Milano 2013.
Storie di attualità
‘Emanuela nelle braccia dell’Islam?’ Segno, Udine 2011;
‘La verità di Ali Agca’, Mak, Sofia 2008;
Biografie
‘Lo Spettro della rosa: Nìjinsky’, ECIG, Genova 1985;
‘Nijinsky, l’invention de la danse’, Félin, Paris 1988 ;
‘La mia verità’ di Ali Agca, a cura di A.M. Turi, Newton & Compton, Roma 1996;
‘Credere pe guarire’, di Emmanuel Milingo, a cura di A. M. Turi, Mediterranee, Roma 1991.
Argomenti vari
‘Ritratto di Medium’, Rusconi, Milano 1977;
‘Formule, Incanti, Scongiuri’, ECIG, Genova 1985.
‘Tarquinia, una città in controluce’, ECIG, Genova 1987;
‘Profezie di fine millennio’, Mediterranee, Roma 1996:
‘Nostradamus: le nuove profezie per il prossimo millennio’, De Vecchi, Milano 1996 ;
‘Rita Cutolo, magnetismo, fede, guarigione’, Mediterranee, Roma 1998;
‘Il potere taumaturgico di Rita Cutolo- Le testimonianze’, Segno, Udine 2002;
‘Apocalisse e fine del mondo? Paure di ieri, paure di oggi’, Gribaudi, Milano 2012.
Romanzi
‘Il Papa nero. Pietro II’ Segno, Udine 2000; edizione ampliata, Roma 2013;
‘La Taverna di Mithra’, Roma 2014.
Ha curato:
‘Come ho trovato l’Arca di Noè’ di Angelo Palego, Mediterranee, Roma1999.
Ha redatto Voci per Enciclopedie quali il ‘Grande Dizionario Enciclopedico’ della casa editrice UTET;
‘L’Uomo e l’Ignoto’, Armenia editore.
Per la Casa editrice Fratelli Fabbri ha scritto la storia della magia, ‘Dimensione magia’, Milano 1984.
Tra i suoi libri che hanno visto la luce anche all'estero in questa sede sono stati menzionati solo quelli tradotti in Francia e il libro sull’attentato al Papa, uscito in Bulgaria, che contiene ricerche non pubblicate in Italia.


Lucio Saviani,
(Caserta, 1960) filosofo e scrittore, è uno dei principali esponenti dell’ermeneutica in Italia. I suoi libri, dalla metà degli anni Ottanta, sono tradotti in Europa e in America (tra gli altri: Ermeneutica radicale come esperimento in Nietzsche, 1985; Ermeneutica del gioco, 1998; Ermeneutica e scrittura, 2008), dedicati anche alla filosofia come genere di scrittura e pensiero del limite (Voci di confine. Il limite e la scrittura, 1994, 2°ed. 2011, Segnalibro, 1995; Ultimo quarto, 2001; Poros, 2001) e al dialogo tra filosofia e teologia (Sull’Athos. Tracce di una via filosofica, 2003; Necessità della filosofia, 2007). Numerosi i suoi saggi in volumi collettanei e riviste. E’ socio fondatore della Società Filosofica Europea di Ricerca e Alti Studi e Direttore della Scuola Superiore Internazionale di Studi Filosofici, membro della Società Italiana di Estetica, collaboratore dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici. Già consulente di Rai Educational, ha insegnato Storia della Filosofia, Fondamenti di Scienze Umane e Estetica all’Università “La Sapienza” di Roma. Tiene seminari e conferenze nelle università europee e americane. Del 2008 è il dialogo Valéry Vartan. L’idea fissa che fa zum, scritto insieme a Pasquale Panella e con lui portato in scena. Nel 2011 Pasquale Panella scrive Pensiero ballabile, 13 canzoni ispirate a Voci di confine di Lucio Saviani. (www.luciosaviani.it )


FEDERICO PIERMARTINI
Laureato in giurisprudenza. Master biennale di secondo livello in Diritti Umani Università la Sapienza. Assistente di Diritto Italiano e Comparato presso l’Univerità S. Pio V di Roma, insegnamento corso di Diritti Umani all’Univerità Link Campus di Roma.


Giovanna Canzano
(presidente Associazione Cultura in Cammino)